Scivolando verso ….il Museo dell’Olio a Chiaramonte Gulfi – Palazzo Montesano

Se vi trovate a Chiaramonte Gulfi e desiderate fare un passo indietro nel tempo ecco un consiglio. Visitate il Museo dell’Olio.

Suddiviso in sette sale, con le volte a botte, in questo luogo viene ritratto il cuore dell’antica civiltà contadina: si susseguono strumenti di tecnologia estrattiva dell’olio di oliva a partire da quelli monumemuseo oliontali come una pressa del 1614, una mola in pietra, le giare, sino ad arrivare agli utensili più piccoli ma sempre di una sicura importanza come gli strumenti di misura dell’olio e le canne per l’abbacchiatura delle olive.
Tra le “reliquie”: un cafiso in ferro (contenitore tipico dell’olio), una pressa idromeccanica dei primi del Novecento, quartare (recipienti per l’acqua) a due manici laterali con collo stretto e coperchio,  zappatrice in ferro, aratro in ferro con vomere a punta e aratro in legno con vomere in ferro a punta larga; corbelle d’epoca, panieri, forbici in ferro per potatura, seghetti (sirraculi) e trapano a mano (virrina), ed ancora i classici lumi di carretto, bummuli (brocche per contenimento dei liquidi), imbuti.

Per informazioni : tel. 0932 711239 – 0932 928219 (fax)

www.comune.chiaramonte-gulfi.gov.it/musei